Matera 2019: a piedi nella Capitale Europea della Cultura

Quante volte si è parlato della Basilicata e quante volte di Matera e della sua bellezza singolare? Veramente un’infinità.  In questo post vi parlerò della Matera 2019, ma solo per chi, come me, ha il costante desiderio di visitarla a piedi, per riuscire a scoprire minuziosamente tutto ciò che ha da offrire (che sicuramente non è poco).

Da meridionale DOC, voglio esprimere la mia gioia per Matera 2019 come Capitale Europea della Cultura, e brindare al successo con questo post. Penso che questo riconoscimento rappresenti l’orgoglio, non solo del mondo contadino lucano, ma quello dell’intero sud che si batte giorno dopo giorno per conservare le sue antiche radici e la sua cultura.

La Matera 2019 che voglio raccontare oggi, è un luogo ideale per chi ama fare camminate ed escursioni, per non perdersi proprio nulla di questa Città tra le più antiche al mondo. A seconda dei periodi, Matera offre nell’arco dell’anno diverse attività organizzate, sia di semplice che media difficoltà fino a percorsi più impegnativi per esperti trekker.

Il territorio che amo per assoluto è quello della Murgia Materana. Ci siete mai stati? Qui ci sono percorsi escursionistici veramente incantevoli dove è possibile ammirare paesaggi mozzafiato che, credetemi, solo Matera riesce ad offrire. Allo stesso tempo questa zona è utile per scoprire  specie arboreearbustivepiante officinali, specie faunistiche ed avifaunistiche.

E’ possibile affrontare i medesimi percorsi anche in groppa all’amico asinello. Non so voi, ma io adoro i trekking sommeggiati e qualche anno fa, feci questo percorso in compagnia di un simpatico pony di taglia piccola che è sempre disponibile per i bambini dai 4 agli 8 anni.

Un secondo percorso che è sicuramente da fare nella nostra Matera 2019, è quello che si concentra sulla parte antica di rione “Sassi”, una zona interessantissima dove camminando è possibile rintracciare testimonianze storiche e architettoniche di grande rilevanza (riconducibili ai secoli XV-XVIII). Anche nella tarda giornata questo rione è incantevole: illuminata di sera, Matera regala delle vedute intime e suggestive. dovete anche sapere, che nel periodo natalizio, associazioni e abitanti di Matera si attivano per realizzare un presepe vivente, per cui se avete intenzione di andarci in questo periodo troverete tanto altro, le organizzazioni materane sono molto ma molto attive sul territorio e non fanno mai mancare attrattive carine ai turisti.

fonte: pixabay (turkish414)

Le escursioni che vi ho raccontato finora sono quelle che ho testato con mano e che ho trovato strabelle ed interessanti. Comunque esistono altre attività ed escursioni che è possibile fare, come quello della linea di collegamento tra il Sasso Caveoso Barisano, che mi auguro di fare quanto prima, perchè ricostruisce il passaggio tra storia e preistoria e penso debba essere molto intenso.

So che ci sono tanti altri percorsi nella Matera 2019, e tanti altri verranno sicuramente costruiti, per cui se ne conoscete qualcuno che vi ha colpito particolarmente vi chiedo di indicarmelo giu’ nei commenti o tramite e-mail, così magari avrò le idee più chiare al prossimo viaggio.

Ora voglio terminare questo brindisi per la nostra Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, e sperare che il sud d’ora in avanti, possa avere la giusta visibilità tanto quanto le risorse rilevanti che possiede, e magari riuscire a costruire progetti innovativi come è stato per Matera.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *